01 ottobre 2018

Pubblicato il bando per i Corpi europei di solidarietà

La Commissione Europea ha pubblicato l’invito a presentare proposte di progetti nell’ambito dell’iniziativa “Corpi Europei di Solidarietà”. Sono ben 44 milioni di Euro del bilancio dell’Unione destinati ai progetti,  aperti a tutti i giovani d’Europa. Si tratta del primo di una serie di bandi che consentiranno ad almeno 100.000 giovani di far parte dei Corpi europei da qui alla fine del 2020.
Il bando prevede il finanziamento di progetti di volontariato individuale a lungo termine (da 2 a 12 mesi) come anche di progetti collettivi a breve termine (da 2 settimane a 2 mesi) per gruppi composti da 10 fino a 40 volontari.
Vi sono inoltre opportunità di svolgere esperienze di lavoro o tirocinio per brevi periodi sia nel proprio Paese che in un altro Stato Membro dell’UE, ed infine la possibilità di sviluppare veri e propri “progetti di solidarietà” quali iniziative guidate da giovani, sviluppate e realizzate da gruppi di almeno 5 partecipanti ai corpi europei di solidarietà, di durata compresa tra 2 e 12 mesi. I giovani partecipanti svolgono un ruolo attivo nell’elaborazione e attuazione delle proprie idee a beneficio delle loro comunità locali, in qualsiasi settore connesso alla solidarietà. Un progetto di solidarietà deve affrontare una sfida specifica all’interno della comunità dei partecipanti e mostrare un evidente valore aggiunto dell’UE. Poiché normalmente i progetti di solidarietà si svolgono nel territorio di residenza dei partecipanti al corpo europeo di solidarietà, questo formato è adatto anche alla partecipazione dei giovani con minori opportunità, che potrebbero avere difficoltà a partecipare ad attività all'estero, ma che vogliono rendersi utili alla società.
Il termine per la presentazione delle proposte è il 16 ottobre 2018, tranne per i progetti di gruppi di volontariato che avranno tempo fino al 18 febbraio 2019.