28 settembre 2020

L’impegno dell’Ordine in Gran Bretagna contro la riduzione in schiavitù

I servizi socio-assistenziali dell’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio hanno stipulato in Gran Bretagna un partenariato con l’Esercito della Salvezza per offrire supporto e sostegno alle vittime della moderna riduzione in schiavitù in Inghilterra ed in Galles, nell’ambito di un accordo quinquennale con il Governo britannico. L’Esercito della Salvezza e i Servizi dell’Ordine collaborano già dal 2011 e questo nuovo accordo muove proprio da una consolidata esperienza nell’offrire aiuto alle vittime della tratta e dello sfruttamento degli esseri umani.
L'Esercito della Salvezza (in inglese Salvation Army) è un movimento internazionale evangelico, fondato nel 1865 da William Booth per iniziare un’opera umanitaria nei bassifondi di Londra, con lo scopo di diffondere il cristianesimo e portare aiuto ai bisognosi. Secondo il suo fondatore lo scopo dell'Esercito della Salvezza è dimostrare che è possibile e necessario, in un mondo votato al materialismo, vivere un cristianesimo visibile, gioioso ed attivo, cercando in tutti i modi di sconfiggere la fame nel mondo, l'indigenza e il disagio sociale. È la più grande organizzazione missionaria cristiana al mondo, dopo la Chiesa cattolica.
I Servizi dell’Ordine Ospedaliero sono uno dei maggiori enti socio-assistenziali in Inghilterra per le vittime della tratta e della riduzione in schiavitù. Un cittadino britannico, costretto a spacciare droga da una organizzazione criminale sotto minaccia di violenze e ritorsioni, ha recentemente testimoniato: “ero una persona triste, depressa ed amareggiata ma con l’inizio del programma di assistenza presso i Servizi dell’Ordine mi sono lentamente risollevato ed ho ricostruito la mia vita.  Ringrazio davvero l’Ordine Ospedaliero e le persone che mi hanno aiutato”.