09 settembre 2021

Primo incontro del progetto MOVE

Nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia e le distanze geografiche tra i partners, sta procedendo molto bene il progetto MOVE dedicato alla promozione dell’attività fisica quale metodologia di prevenzione e riabilitazione di pazienti e persone vulnerabili. Il ruolo di coordinatore è svolto con professionalità e dedizione dal centro dei Fatebenefratelli di Kainbach bei Graz (Austria). Gli altri partners del progetto sono l’ospedale San Giovanni di Dio di Santa Cruz di Tenerife (Spagna), la Fondazione dell’Ordine in Portogallo, il centro della Provincia romana di Genzano di Roma e il club sportivo Purissima Concezione di Granada, che fa capo alle Suore ospedaliere. 
Nelle riunioni online di luglio ed agosto i partecipanti al progetto si sono confrontati sull’analisi delle necessità non solo fisico-atletiche ma anche psicologiche, emotive e comportamentali in base alle quali va programmata e adattata l’attività fisica e motoria affinché venga svolta con costanza ed entusiasmo dalle persone assistite. 
E’ stata inoltre attivata una pagina Facebook del progetto (MOVE Erasmus project) e programmata la prima riunione transazionale in presenza, la quale si svolgerà a Granada il 30 settembre e 1 ottobre prossimi. In questa occasione i partners condivideranno le proprie esperienze nelle attività di prevenzione e riabilitazione attraverso l’attività fisica e la valutazione delle necessità degli utenti affinché la stessa risulta il più possibile adeguata ed efficace. A breve verrà inoltre attivata anche una pagina web dedicata al progetto. 
La prossima riunione del gruppo di coordinamento progettuale si terrà online il 16 settembre. 
 
Il progetto MOVE è finanziato con il sostegno della Commissione Europea.  
L’autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.